Avete visitato il sito di Phil Lesh e avete guardato un po’ di foto degli ultimi suoi concerti.

Vi siete chiesti: ma che diavoleria sta suonando ora, il simpatico Phil?

Tranquilli, è ancora un basso.

E’ di un liutaio tedesco, è un Ritter sei corde modello “Juppiter” anche se customizzato (se osservate presenta una serie di controlli diversi rispetto al modello standard illustrato nel sito del costruttore).

Dalle foto dei concerti, infatti, si nota che a fine luglio/inizio agosto 2008, Phil ha lasciato il suo fidato Modulus Quantum sei corde, che usava da diverso tempo, per passare al Ritter.

Phil, nel corso della sua carriera è sempre stato “avanti”, precorrendo tempi. Non ha mai smesso di sperimentare e, in fin dei conti, di  divertirsi. Forse è anche questo uno dei motivi che lo spingono a continuare la vita “on the road“, suonando un sacco di date all’anno.

Anche adesso, dunque, non si è smentito. Ed ha scelto uno strumento assolutamente nuovo, innovativo, se non altro per la forma (che non deve per forza piacervi). Non ho ancora sentito dei suoi concerti con la nuova strumentazione per capire se il suo suono è cambiato.

Nel prossimo futuro, cercherò di tornare sull’argomento, anche postando la cronologia (più o meno completa) dei bassi che Phil ha utilizzato nella sua carriera).

Ah… dalle foto (presa dal concerto di N.Y. del 16/11/08) è chiaro anche il sistema di amplificazione che usa: EDEN.

Si tratta bene, il buon Phil.

Ovviamente, il basso non ha lucette…. le hanno fatte con il photoshop!

Almeno credo! 😉

EDIT: Errata corrige… le lucette sono vere!

Annunci