La rivista Buscadero non ha bisogno nè di presentazioni, nè di particolari elogi da parte mia.
Da anni racconta, spiega ed analizza il rock con assoluta autorevolezza: “Mensile d’informazione rock” è l’eloquente sottotitolo che fa capo sulla prima pagina.

Queste righe sono un invito a correre in edicola a comprare, se non l’avete già fatto, il numero di novembre 2010 della rivista.
Vi aspetta, infatti, il bellissimo racconto del concerto dei Furthur al NokiaTheatre di New York, quest’ultimo 29 luglio 2010.

Vi aspetta tutta l’emozione, tutte le “vibrazioni” che solo un concerto dei Grat…, sorry, dei Furthur può dare.

L’ho scritto più volte qui, in queste pagine: “There is NOTHING in the world like a Dead show!” L’articolo conferma tutto ciò.

Grazie a Buscadero; grazie a @MassimilianoCarocci che ci ha permesso di vivere quel concerto e quelle emozioni; grazie al signor Guerrino e grazie a quell’anonimo ragazzo che ha ceduto loro i biglietti per lo show, permettendo  a due DeadHeads italiani di assistere allo show.

Dead freaks unite!

 

Annunci