You are currently browsing the category archive for the ‘concerti’ category.

Rilancio, per darne maggiore visibilità, quanto segnalato prima dall’amico Francesco e poi confermato da Beppe in un commento (che, mi perdonerà, vi incollo brutalmente).

Sembra tutto confermato. La Rex Foundation è in trasferta alla Biennale di Venezia. Il programma è un po’ nebuloso, ma sembrano certe le partecipazioni di Tim Bluhm, ma soprattutto di John Cadlecick. Oltre a Cameron Sears ed altri della family. Con orgoglio patriottico vi segnalo la partecipazione di tre meravigliosi musicisti italiani: Paolo Bonfanti (guitar), Martino Coppo (mandolin), Roberto Bongianino (accordion). 

La Rex Foundation li ha espressamente invitati a questi eventi.

Giovedì 15 Ottobre :Rex Foundation Private Event

Venerdì 16 Ottobre : Rex Foundation Jam – Palazzo Albrizzi – ore 18.00

… chi è da quelle parti è avvertito.

Annunci

…adesso, qualche migliaio di km da noi.

Per i deadhead “nostrani” una bella notizia.

Per tutti quelli che non hanno la possibilità di andare negli States, il concerto del 6 luglio 2015 lo si potrà vedere almeno al cinema, trasmesso in diretta, nelle strutture di nexodigital.

Sono numerosi in giro per l’Italia. Qui trovate l’elenco dove proietteranno l’evento: http://www.nexodigital.it/1/id_413/Grateful-Dead—Fare-Thee-well-LIVE.asp

 

Preparate i popcorn!!!!

Da notare, inoltre, che l’evento ha avuto rilievo anche nella stampa nostrana.

Aveva iniziato il Buscadero con una bella copertina  segnalata prontamente dal buon Paolo: 

Oggi, si é aggiunta alla Festa anche Repubblica:

  

…insomma, poco ma “eppur si muove”!  

 

 

Vi propongo un gioco.

Ora, a leggere i vari social, la scelta di Trey per le tre date del cinquantenario ha scatenato fra i deadheads d’oltreoceano una infinita querelle circa l’opportunità di scegliere questo o quel chitarrista.

E così, calatevi nel ruolo di manager dei G.D. e scegliete il “nuovo” chitarrista. Vediamo,  nel nostro piccolo piccolo piccolo orticello, chi raccoglie più consensi.

Se volete motivate la scelta, altrimenti… no.

Tanto Trey rimane! 😀

 

La notizia era nell’aria.
Dai vari social e dai profili “istituzionali” dei Nostri si capiva da tempo che stava bollendo in pentola qualcosa.

Sussurri… si dice… si narra… tradunt….

Solo negli ultimi giorni ho visto innanzitutto la foto di Bob, Carolyn e Mickey riuniti intorno ad un tavolo. Si preparavano “some plans“….10622938_1540665092857347_881734357362548391_n

Poi, il profilo di Bobbone Weir annunciava importante novità in arrivo.
Oggi si é svelato l’arcano: REUNION!!
Et voilà: “FARE THEE WELL: celebrating 50 years of Grateful Dead“.
Tre serate a Chicago, tra il 3 ed il 5 luglio 2015…. come “Grateful Dead“.

dead-fair-thee-well

La Banda – per dirla come Jake – dei “core four” sarà completata da Trey Anastasio (guitar), Jeff Chimenti (keyboards), and Bruce Hornsby (piano).

Promessi due set a serata. Chi va e ci fa il report????

P.s. E’ vero torna così on the road lo storico nome ed il relativo marchio. Mi fa piacere, ma anche un po’ di tristezza. Torna senza Jer, senza IL Capitano. E quest’anno, appunto, saranno 20 anni dalla scomparsa. La magia non sarà la stessa.

We will miss you.

Dead_50th_various iphone and iPod touch models_(480x320)

 

Come saprete, la Tedeschi Trucks Band sarà, a breve, in Italia dove si esibirà due volte:

– il 7 luglio 2014 a Lucca (dove divideranno il palco con Robben Ford e Jeff Beck);

– l’8 luglio 2014 a Brugnera, vicino a Pordenone.

Ho un debole per il modo di suonare di Derek Trucks. Nonostante in questi anni egli abbia più volte visitato il nostro paese, me lo sono sempre perso. Stavolta, fortunatamente, andrò finalmente a vedere un suo concerto.

Se qualcuno di Voi deadheads verrà, potrebbe essere la volta buona per bere una birra insieme e fare due chiacchere prima del concerto (e anche dopo!)…

Magliette deadstyle di ordinanza indossate, ovviamente! 😉

 

Come già segnalato dal saggio Pierluigi nei commenti di altro post, il nostro Phil Lesh con i “giovin” discepoli della Terrapin Family Band approderanno in Europa, a Londra per l’esattezza, per due date il 29 e 30 luglio all’O2 Arena.

Biglietti qui in prevendita dal 11 aprile 2014.

Qualcuno vola nella perfida Albione?

 

Dopo un lungo silenzio (sorry, my friends), torno per spettegolare un po’ sui nostri amati Allman Brothers Band. D’abitudine, ho sempre evitato di riportare notizie/pettegolezzi/rumors della stampa o dei siti americani: li leggete anche voi! Inutile portare informazioni di seconda mano e male tradotte.

Ho letto, però, un paio di articoletti in questi due giorni che mi sembrano meritevoli di segnalazione.

Come noto, l’ABB si appresta a tornare al Beacon Theatre per il consueto programma di concerti di primavera (dieci shows tra il 7 ed il 22 marzo 2014).

Probabilmente, però, sarà l’ultimo anno in cui vedremo l’ABB con questa line up (Gregg Allman, Butch Trucks, Jaimoe, Warren Hayes, Derek Trucks, Oteil Burbridge e il percussionista di cui, a memoria, non ricordo il nome).

Assumendo, pur con il beneficio del dubbio, che  le notizie in giro siano vere, sicuramente la ABB muterà volto.

Forse, infatti, non avremo più Oteil al basso. Numerosi sono stati i rumors che hanno accompagnato l’annuncio delle date newyorkesi. A dicembre 2013, c’è stata una prima querelle circa la partecipazione o meno  di Oteil Burbridge (basso) all’appuntamento primaverile al Beacon Theatre. Una dichiarazione di Gregg Allman, riportata dalla stampa, faceva supporre che il bassista, reduce da impegni con la Zac Brown Band, non avrebbe suonato. La voce è stata smentita un po’ da tutti. Qui, i particolari.

Alla fine, Oteil ci sarà: sul suo sito le date di New York sono presenti. Certo è che il malinteso è un sintomo dell’esistenza di un po’ di maretta interna tra i membri. Ulteriori rumors  hanno confermato la mia tesi. Anzi….

Cambieranno i chitarristi.

Infatti, entrambi i chitarristi hanno annunciato che lasceranno la band a fine 2014.

Notizia dirompente: mi sembra evidente che sostituire due personaggi (e due personalità) del calibro di Haynes e Trucks nello stesso tempo non sarà semplice. Qui, la fonte. Chi prenderà il posto…. di chi?

Stamattina, però, ho letto la suggestiva dichiarazione di Derek Trucks, riportata da Relix, in cui paventa/suggerisce una potenziale reunion degli ABB con Dickey Betts. Qui, la fonte.

Dunque, la domanda che mi pongo è: volti nuovi a condurre la diligenza ABB o torna in sella il vecchio Dickey?

Passato o futuro?

edit: …ho scritto a braccio, aggiungendo i link! La forma lascia un po’ a desiderare. Sorry.

Tour europeo del 1972.

Copenhagen, 17 aprile 1972.

Parte 1:

Parte 2:

Ci sono parole da aggiungere?

Jerry, i miss you!

Buone vacanze a tutti.

Questo video non l’avevo mai visto.

Jerry con David Bromberg al dobro e Mimi Farina (fra gli astanti anche Bob Weir) sui prati di  Woodstock

 

….ci aggiungo anche questo……mica male…..

Buona domenica a tutti

archivio